2020

Gambero Rosso

3 spicchi + miglior pizza all’italiana

La ricerca e lo studio degli impasti continua veloce, con risultati incredibili. Così Stefano Canosci sembra aver trovato la quadra sulla tonda, in tutte le varianti proposte. I estate lavora con biga e polish, in inverno con livito madre […] mettetevi comodi e iniziate il percorso: Margherita da provare assolutamente, poi calzone fritto con fiordilatte e ‘nduja (strepitoso).

marinara all'aglione​

Panorama

La pizza più buona d’Italia

Possiamo affermare che la pizza sia senza dubbio uno dei piatti più amati al mondo e sicuramente anche uno dei simboli della gastronomia italiana. […] Da poco è stato assegnato l’ambitissimo premio dal Gambero Rosso per la migliore pizza, categoria all’italiana per l’anno 2021, a Stefano Canosci, in arte Chicco, di Colle di Val d’Elsa, provincia di Siena per l’originalissima pizza marinara all’aglione. Sono andato a scambiare quattro chiacchiere con lui. [Leggi tutto]

Radio Errevutì

Il Reporter

La pizza più buona a Firenze e in Toscana: top 50 delle pizzerie

[Leggi tutto]

Saturno Notizie

I Tre Spicchi del Gambero Rosso per la pizza del biturgense Stefano Canosci

Il Gambero Rosso premia la marinara all’aglione di Stefano Canosci, giovane di Sansepolcro titolare della pizzeria “Il Chicco” a Colle Val d’Elsa. Ha raggiunto il massimo traguardo nel suo settore con la conquista dell’ambito “terzo spicchio” [Leggi tutto]

Corriere di Arezzo

Pizza, il Gambero Rosso premia la marinara all’aglione di Stefano Canosci

Chianti Sette

Pizza colligiana raggiunge il massimo livello. “Chicco” ottiene il terzo spicchio Gambero Rosso

La Nazione

Chicco conquista il ‘terzo spicchio’
Stefano Canosci si è aggiudicato l’ambito premio del Gambero Rosso con la sua ‘Pizza all’Aglione’

Sienanews

E’senese la pizza dell’anno del 2021, Gambero Rosso premia la marinara all’aglione di Stefano Canosci [Leggi tutto]

Valdelsa.net

La marinara all’aglione del colligiano Stefano Canosci è la miglior pizza dell’anno 2021. [Leggi tutto]

50 Top Pizza

Questa pizzeria immersa nel verde della Toscana, arredamento sobrio e con tanta gentilezza da parte del personale di servizio, si conferma tra le più interessanti della regione. Chicco è Stefano Canosci, pizzaiolo e proprietario, originario di San Sepolcro. La pizza si rifà allo stile napoletano, con qualche variante. L’impasto, digeribile e buono, è fatto lievitare per 72 ore, morbido e scioglievole all’interno si presenta con una leggera crosticina croccante all’esterno. Il calzone fritto con nduja e fiordilatte di Agerola, di ottima fattura è asciutto e gustoso. La pizza Aglione gialla, con pomodorini gialli di diverse varietà e aglione è veramente interessante. Prezzi corretti, una buona selezione di birre e di vini, rendono questa pizzeria un approdo sicuro e consigliato.

Agrodolce

Chicco, alias Stefano Canosci, è uno dei nuovi talenti della pizza nelle Terre di Siena. Le sue pizze sono di stampo napoletano, frutto di una lunga lievitazione, e vantano due spicchi nella Guida alle Pizzerie del Gambero Rosso. I cavalli di battaglia del pizzaiolo sono il Calzone fritto, la Salsiccia e friarielli, la Margherita, la Napoli. […]

Arbiter - Le 100 pizze più buone d'Italia

Stefano Canosci chiamato Chicco, crea pizze di impostazione napoletana, prelibate e digeribilissime grazie all’utilizzo di farine selezionate, a un impasto con lievitazione di ben 72 ore, fino a arrivare anche a otto giorni, e grazie all’utilizzo del forno a legna. In questo locale potete deliziarvi con pizze tradizionali e specialità gourmet. Ottime anche le pizze più semplici come la classica Margherita, il servizio è cortese e le birre ben selezionate. Passione, qualità, conoscenza, ambizione, sono gli ingredienti che rendono speciale la pizza di Chicco

2019

Gambero Rosso

2 spicchi – 89

Negli anni Stefano Canosci è riuscito nella non facile impresa di far conoscere e apprezzare una pizza inusuale nel senese, dove da sempre la preferenza è per il disco a pasta fine e croccante. Un costante lavoro di ricerca sugli impasti lo ha portato ad elaborare un proprio blend di farine e a maturazioni lunghissime, anche di 8 giorni; la maestria è nel gestire le temperature e riconoscere lo stadio di maturazione ideale. […]

Le Guide de l'Espresso

Stefano Canosci è un incontenibile fermento di idee e proposte. L’ultima in ordine di tempo è quella di consigliare un extravergine diverso secondo la pizza. il suo impasto a lunghissima lievitazione a bassa temperatura è di straordinaria digeribilità. Le sue pizze si dividono in classiche e “stagionali”. Ad esempio in primavera quella di Bufala campana, crema di zucchine e guanciale di Amatrice. Buona carta di vini e birre artigianali.

Leonardo Romanelli

“Nessuno è profeta in patria”: citazione biblica sempre valida se si osserva lo sviluppo della carriera, soprattutto nel settore dell’enogastronomia, dove una delle cotanti sembra sia quella del viaggiare per imparare ad affermarsi. E quindi Stefano Canosci lascia la nativa Sansepolcro per arrivare a Certaldo: “cherchez la femme” in questo caso, più che il sacro fuoco del forno a legna è l’ardore dell’amore che lo fa spostare. Il tempo di trovare un locale a Colle, inaugurarlo ed ecco che, i casi della vita, la storia finisce, ma la pizzeria resta. [Leggi tutto]

2018

Gambero Rosso

2 spicchi – 89

2017

Gambero Rosso